Goldman Sachs ammette : “Curare i pazienti non è un modello sostenibile”

Complessivamente, il governo degli Stati Uniti e le famiglie americane stanno spendendo miliardi per farmaci, terapie, assicurazioni, istruzione, alloggi, ecc per affrontare le epidemie di malattie croniche dell’infanzia. Questi includono l’autismo, ADHD, diabete, artrite reumatoide giovanile, cancro, allergie (comprese le allergie mortali alle arachidi), malattie autoimmuni, obesità e altro ancora. I costi sono sconcertanti. Il costo medio stimato della vita per prendersi cura di un bambino con autismo è di 1,4 milioni di dollari se non hanno disabilità intellettiva. Si stima che 1 persona su 5 con autismo abbia anche una disabilità intellettuale. Questo aumenta il costo medio dell’assistenza per tutta la vita a 2,3 milioni di dollari.

L’aumento delle malattie croniche nei bambini è legato con il programma di vaccinazioni. Nel 1986, ci sono stati 11 vaccini e il 12,8% dei bambini negli USA ha avuto una malattia cronica. Nel 2017, i vaccini erano 54 – e le cifre del 2011 indicano che il 54% dei bambini soffre di malattie croniche o disabilità dello sviluppo, molte delle quali sono state associate a lesioni da vaccino. WMP ritiene che il piano degli Stati Uniti deve essere quello di fare tutto il possibile per prevenire le malattie croniche nei bambini e dovrebbe iniziare con lo studio del nostro programma di vaccinazioni che è da rottamare.

 

“Curare i pazienti è un business sostenibile?”

Il 10 aprile Goldman Sachs (GS) ha pubblicato un rapporto intitolato “The Genome Revolution” (La rivoluzione del genoma). In questa, GS ha chiesto: “La cura dei pazienti è un modello di business sostenibile? Le persone con malattie croniche e coloro che hanno amato persone che soffrono di malattie croniche troveranno i commenti di GS ripugnanti. Sia le epidemie infantili che la dipendenza da oppiacei sono a livelli record. Unisci questi fatti con l’idea che “i vaccini “one shot and done” sono una cosa del passato, dato che i vaccini oggi falliscono e richiedono più booster, e poniti la domanda: il report di Goldman Sachs potrebbe esporre il vero gioco finale della dipendenza da farmaci contro la cura della malattia?

 

Estratto da un report investigativo CNBC :

Gli analisti Goldman Sachs hanno tentato di affrontare un argomento delicato per le aziende biotecnologiche, in particolare per quelle coinvolte nel trattamento pionieristico di “terapia genica“: le cure potrebbero essere dannose per il business nel lungo periodo. Loro si chiedono: “La cura dei pazienti è un modello di business sostenibile?” in un rapporto del 10 aprile intitolato “The Genome Revolution“.

La possibilità di offrire cure “a unica somministrazione” è uno degli aspetti più interessanti della terapia genica, della terapia cellulare geneticamente modificata e dell’editing genico. Tuttavia, tali trattamenti offrono una prospettiva molto differente per quanto riguarda le entrate ricorrenti rispetto alle terapie croniche,” le parole dell’analista Salveen Richter, che ha scritto nella nota ai clienti martedì. “Anche se questa proposta ha un valore enorme per i pazienti e per la società, potrebbe rappresentare una sfida per gli sviluppatori di farmaci genomici che cercano un flusso di cassa sostenuto”.

Richter ha citato i trattamenti di Gilead Sciences per l’epatite C, che hanno raggiunto tassi di cura di oltre il 90 per cento. Le vendite statunitensi di questi trattamenti per l’epatite C hanno raggiunto il picco di 12,5 miliardi di dollari nel 2015, ma da allora sono in calo. Goldman stima che le vendite degli Stati Uniti per questi trattamenti saranno meno di 4 miliardi di dollari quest’anno, secondo una tabella nel rapporto.

GILD è un caso in cui il successo del suo franchise di epatite C ha gradualmente esaurito il pool disponibile di pazienti curabili“, ha scritto l’analista. “Nel caso di malattie infettive come l’epatite C, curare i pazienti esistenti riduce anche il numero di portatori in grado di trasmettere il virus a nuovi pazienti, quindi diminuisce anche il bacino di casi … Se un bacino di casi rimane stabile (ad esempio, nel cancro), il potenziale per una cura pone meno rischi per la sostenibilità di un franchising“.

La CNBC ha riferito che gli analisti di GS non hanno risposto immediatamente a una richiesta di colloquio.

Dal World Mercury Project

Commenta

Autore dell'articolo: GG

Foto del profilo di GG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *