Pres. Madagascar : “L’ OMS mi ha offerto 20 milioni come mazzetta”

“L’OMS mi ha offerto 20 milioni come mazzetta”

Dichiarazione shock di Andry Rajoelina

https://i2.wp.com/www.zambianobserver.com/wp-content/uploads/2020/05/WHO-Offered-20M-Bribe-To-Poison-COVID-19-Cure.jpg?resize=310%2C465&ssl=1

Venti milioni di dollari : questa è l’offerta che l’ Organizzazione Mondiale della Sanità ha fatto al Presidente del Madagascar.

Un trattamento a base di Artemisia, ribatezzato “Covid-organic”, è stato sperimentato con successo nel paese africano, portando i malati a guarire in circa 10 giorni. La bevanda è chiamata Tambavy CVO CovidOrganics e prodotta da un istituto di ricerca del paese, il Madagascar Institute of Applied Research (IMRA).
Ma la cosa più assurda è la denuncia del presidente africano, Andry Rajoelina, secondo cui l’ OMS gli avrebbe offerto ben 20 milioni di dollari per mettere a tacere questa situazione!
Così si è sfogato poi in questa intervista a France24, una trascrizione sintetizzata qui.

“Questo trattamento funziona, a base di Artemisia. Un cittadino su cinque utilizza terapie a base di erbe medicinali. In dieci giorni, si guarisce. L’OMS pensa che bisogna fare attenzione su questo rimedio? Eppure, in Africa sono stati commercializzati farmaci, dopo aver passato i test, che hanno ucciso tante persone, ma non mi sembra che l’OMS abbia mai detto qualcosa a riguardo. Il nostro tonico funziona, sono erbe in acqua. Non è morto nessuno.

Penso che il problema sia che questo trattamento sia stato sperimentato in Africa, in un paese come il Madagascar. Se fosse stato sperimentato in Europa, credete che ci sarebbero stati questi problemi? Stanno provando a fermarci, non ci fermerà nessun paese e nemmeno l’OMS. Siamo un paese indipendente e gestiamo la situazione come reputiamo migliore per i nostri cittadini. In questo centro di ricerca, sono stati realizzati farmaci con aziende farmaceutiche : questo per dire di non sminuire i nostri centri di ricerca ed i nostri scienziati. Forse il problema è che siamo tra i paesi più poveri del mondo.”

 

Così funziona l’OMS : non dobbiamo certo meravigliarci. Panel inquinati da conflitti d’interessi, legami forti con le aziende farmaceutiche, e tanti cari saluti alla salute. Ed alzano la voce soltanto quando arrivano dei farmaci sui quali non riescono a speculare. Brutto da dire, ma a questo punto, volta dopo volta, non ci sono molte altre spiegazioni a cui volersi appigliare.

Non ci sono prove quindi non funziona : un mantra che ormai viene ripetuto e ripetuto. Perché ovviamente un foglio di carta è più attendibile di decine centinaia di persone che migliorano dopo un trattamento. Non confondiamo la volontà di capire meglio le cose, legittima, con la incapacità di confrontarsi con quello che non ci piace. Perchè così ragionano le autorità sanitarie, facciamocene una ragione.
Ma anche queste, saranno parole al vento.
Comunque, a prescindere dalla validità o meno, bravo Andrei per aver ricordato come certe dinamiche devono restare fuori, ed anche l’ipocrisia dell’OMS.

 

 

 

Commenta

Autore dell'articolo: GG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *