Pediatrics : “vaccinati per varicella, due adolescenti contraggono la meningite”

 

Due 14 enni contraggono la meningite dopo essersi vaccinati per la varicella.

 

Pubblicato su Pediatrics a novembre di questo mese, un case report interessante ed altrettanto particolare : sembra proprio che ogni tanto si riescano ad intravedere alcuni effetti avversi rari che possono portare le vaccinazioni.

Curioso che la meningite venga considerata una complicazione della varicella?
Curioso che questo vaccino sia stato messo in commercio per far risparmiare agli americani giorni di lavoro, ammesso che poi funzioni davvero?

Secondo questo report, era stato segnalato un caso di meningite da vaccino per varicella dopo una singola dose.
Pensate che poi scrivono pure che uno dei due ragazzi aveva la leucemia ed era immunodepresso. E cosa facciamo ai ragazzi immunodepressi?
Inoculiamo una bomba pronta ad esplodere a contatto con un sistema immunitario già fragile.
Genio e sregolatezza proprio.

 

Soltanto una delle innumerevoli situazioni in cui abbiamo dei danneggiati in seguito alla vaccinazione.
Sapete poi cos’altro da fastidio?
Nel paper, non riescono ad evitare comunque di fare propaganda ai vaccini, come già se pubblicare questo articolo fosse lesa maestà e dovessero in qualche modo metterci la proverbiale pezza.
“Secondo il CDC sono state evitate 100 morti e 3.5 milioni di casi di varicella e 9.000 ospedalizzazioni”
Con i numeri si può giocare quanto si vuole, poi la realtà dei fatti quale sarebbe?

Spesso ci si dimentica di quanto i numeri siano distanti dalla realtà anni luce. Eppure continuiamo a produrre modelli riproducibili con numeri e statistiche, nonostante dovremmo sapere che in medicina non dovrebbe farsi in questo modo. Rimarremo numeri.
Nel frattempo, ogni giorno praticamente, ne arriva una nuova su qualcuno che in seguito a fiducia mal riposta si è trovato a fronteggiare una situazione che non aveva richiesto.

Commenta

Autore dell'articolo: GG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.