Ancora una radiazione per l’ordine dei medici : oggi tocca a Roberto Petrella

Mai smettere di stupirsi
Ce ne potremmo pentire

“Sono un medico radiato dall’ordine dei medici di Teramo perchè sono vicino alla sofferenza.”
Roberto Petrella

Il Gardasil continua a fare vittime. Per una volta non abbiamo un necrologio davanti, ma un medico che è stato radiato per le sue posizioni critiche su questa vaccinazione.
Ne abbiamo parlato talmente tante volte che è quasi imbarazzante continuare a battere questo argomento.

Ancora una volta, una decisione politica. Non sono servite a nulla le memorie difensive, le testimonianze di tutte le pazienti che il Dr. Petrella ha aiutato. Il disordine dei medici ne combina un’altra. Ente privato che ormai si è arrogato il diritto di scegliere chi va bene e chi no, quando verranno aboliti?

Certi argomenti non vanno toccati

 

Queste alcune parole del Dr. Petrella subito dopo la decisione

Aspetto le motivazioni della mia radiazione. Mi chiedo e vi chiedo: come si fa a radiare un medico  senza farlo parlare? Sono sicuro che le motivazioni non saranno pertinenti alle notizie di cui dovevano sentirmi.
– nel diritto di difesa e nel mancato requisito della oggettività;
– nella genericità della contestazione in attinenza all’articolo 39 lettera a) del D.P.R. n.221/1950;
– nella mancata tempestività della contestazione;
– nella violazione del principio del contraddittorio;
– per il difetto dell’onere probatorio in relazione alle mancate indagini da parte della commissione;
– per violazione del principio generale ” ne bis in idem” ovvero ” non due volte per la stessa questione.

Informo che sono stato sempre archiviato, per le stesse motivazioni,sia dallo stesso ordine dei Medici di Teramo ( NON si ritrova la mia archiviazione),sia dalla commissione disciplinare della Asl di Teramo.
Ecco di cosa mi accusavano:
1) la pericolosità della vaccinazione anti HPV
2 ) l’inefficacia della vaccinazione HPV
3 ) l’inopportunita’ di vaccinare soggetti di età inferiore ai 16(sedici anni)
4 ) i costi eccessivi, rispetto ai risultati attesi, della vaccinazione anti HPV
Informo che il VACCINO costa 560 euro, ricordo che il VACCINO NON È contro il TUMORE DEL COLLO DELL’UTERO.
5 ) maggior efficacia e minor costo della Termocoagulazione e ipertermia rispetto alla vaccinazione.
Informo che, acquistando questo apparecchio, si possono curare definitivamente tutte le lesioni premaligne del collo dell’utero (CIN1 e CIN2), senza vaccinare

VERBALE ( Commissione Asl)

addì 17 dicembre 2013, alle ore 12, 50 congedato il Dott.Roberto Petrella prosegue l’esame della documentazione prodotta dallo stesso consistente nella memoria difensiva e negli allegati a corredo della stessa.
A conclusione della verifica e del riesame dell’intero carteggio del procedimento disciplinare l’ UPD ritiene di accogliere la richiesta di archiviazione formulata nella memoria difensiva in quanto le considerazioni riportate a mezzo stampa, così formulate,erano idonee a fornire ulteriori spunti di riflessione da parte delle pazienti e non controinformazione lesiva degli interessi aziendali. Per le medesime motivazioni, il rapporto diretto con gli organi di stampa non è stato finalizzato alla critica dell’organizzazione aziendale o delle scelte di gestione, ma alla divulgazione di informazioni di carattere scientifico.
Alle ore 13,45 viene dichiarata chiusa la seduta.
Quali erano i MEMBRI:
2 amministrativi
1 DOTTORESSA( per mia fortuna molto preparata. 3 mesi per arrivare alla sentenza.
I membri del consiglio di disciplina dell’ordine dei Medici di Teramo, erano tutti medici, oltre al Presidente.

Vedremo mai le motivazioni della sentenza? Sentenza che, tra parentesi, aspettiamo.
Al momento queste dichiarazioni sono del Dr.Petrella senza un foglio che abbia certificato la situazione diciamo

Oggi, 12/07, altre parole del Dr.Petrella

“E’ arrivata la radiazione scritta, erano vere le notizie. Ora sono molto tranquillo e sereno, ho già preparato il ricorso ed ho 30 giorni per presentarlo. Non vaccinate per l’hpv!
Si può radiare un medico in pensione perché non condivide il vaccino anti hpv?”

Ripassino, documentario estremamente interessante della televisione svizzera sulla vaccinazione per l’ HPV

Ripetiamolo
Le infezioni da HPV guariscono senza complicanze e senza trattamento nel 70% dei casi entro 1 anno, percentuale che aumenta al 90% a due anni.
In più, la positività al pap test non è necessariamente legata,nella maggior parte dei casi, alla presenza di lesioni intraepiteliali.
Il vaccino copre solo alcuni ceppi, rendendone probabilmente più aggressivi altri. E non è nemmeno efficace al 100% , e non va a contrastare l’eventuale cancro ma per di più le lesioni precancerose.
Insomma, possibilità su possibilità eventuali ed alla fine.. vale la pena iniettarselo? E gli studi truccati sul Gardasil li ricordiamo? Il fatturato ENORME che procura alla GSK ed alla Merck? 1.350.000.000 solo nel 2010. E le migliaia di ragazze danneggiate? Ed il responso della Cochrane?

Tutti gli studi scientifici sul Gardasil sono stati realizzati grazie ai fondi di chi lo produceva. Una tale webstar criticava omeoimprese e l’omeopatia praticamente per lo stesso motivo. Ma non sia mai che qualcuno se ne renda conto che poi deve confessarsi
Ma sono parole al vento

Commenta

Autore dell'articolo: GG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.