Propaganda nazista ai Golden Globes 2019

Non ti sembra di esagerare con il titolo? No.
Propaganda nazista ai Golden Globes 2019

Siamo alla premiazione dei Golden Globes, riunite tutte le celebrità più importanti del mondo dell’intrattenimento : perchè non fare una pesante propaganda alla vaccinazione contro l’influenza?

Pazienza se può ucciderti, fa nulla se ha una efficacia bassissima, a chi interessa se anche i medici evitano questo shot?

 

“A questo punto dello show, il conduttore fa qualcosa di spontaneo e divertente per dimostrare come siamo persone ordinarie, ad esempio ordinare della pizza per tutti. Ma dato che avete già mangiato, abbiamo pensato di fare qualcosa di diverso : arrotolati le maniche Hollywood, perché state tutti per farvi il “flu shot”!
Sapete, C’è una ragione se avete indossato una toga senza maniche!Signora, lei vuole per davvero farsi questa puntura! Questi sono tutti infermieri professionisti dal Rite Aid di Echo Park.
Se siete antivaccinisti, mettetevi un fazzoletto sopra la testa e vi salteremo!
Costa solo 15 dollari ragazzi, ringraziateci!”

 

Ah. Adesso è tutto più chiaro vero?

La prima domanda che mi sono fatto è : ma è successo davvero?
Non sono riuscito a capire se parliamo di uno sketch o no : se ne è parlato anche su Forbes, ma qui non viene sottolineato questo appunto, anzi! Ricordando episodi passati, come la pizza servita agli Oscar qualche tempo fa, l’episodio viene implicitamente considerato vero.

Questo è invece il Mirror, che considera l’accaduto vero.

Fallimento imbarazzante ai Golden Globe quando gli host cercano di vaccinare le celebrità contro l’influenza. Gli ospiti sembravano incredibilmente confusi quando hanno visto un team di medici e infermieri entrare in sala

Vanity Fair invece ci racconta tramite la testimonianza di una attrice, che è stata appunto una “gag” ma non lo sapeva nessuno. Questo lo possiamo capire dalla reazione di William Dafoe, ed agli utenti Twitter non è sfuggita la reazione di Keith Urban 
Primo pensiero : è possibile che una gag del genere, un conto è parlare di pizze offerte in sala, un altro è inoculare qualcosa che può ucciderti, venga affrontata soltanto da Vanity Fair, con tutto il rispetto per carità, per sapere se sia vera o meno? Almeno sembra l’unico “giornale” che l’ha fatto, in Italia anche il Post non sottolinea che sia un falso l’accaduto. Forse dato che tutti considerano i vaccini come sicuri ed efficaci, allora non è un problema se l’hanno fatto sul serio?

Flu shot? No thanks

Da un lato immagino che queste celebrità siano schedate all’inverosimile, e nel caso sia stato realizzato lo sketch in maniera realistica, conoscevano già le eventuali allergie dei possibili target. Anche se una mancata anamnesi non è scontata nemmeno in ospedale eh.
Dall’altro lato, è sconcertante e leggermente distante dalle misure minime di sicurezza sanitaria, per cui potrebbe tranquillamente essere stato soltanto uno sketch.

Allora, messa da parte questa domanda, possiamo concentrarci sul messaggio che i conduttori hanno regalato all’audience. Questi sono tre punti che escono in maniera davvero esplicita

1. Le vaccinazioni sono spontanee e divertenti
2. Le vaccinazioni le fanno tutti, sono cose da persone normali ordinarie
3. Le vaccinazioni costano poco, non fatevi pregare per farle

Il messaggio più bello e più umanitario lo lasciamo per ultimo

“Se siete antivaccinisti, mettetevi un fazzoletto in testa e vi saltiamo” condito da musica in sottofondo e le risate del conduttore. Gli attori presenti erano ignari della gag, non vi suona un pò come “adesso facciamo la conta, vediamo su chi possiamo fare affidamento per pubblicizzare questo prodottooppureti metti il fazzoletto in testa?Considera pure la tua carriera finita”
Questo potrebbe essere il messaggio contenuto principale, ma dietro ogni frase c’è sempre quel discorso della metacomunicazione no?
Il metamessaggio propinato ai Golden Globe non fa ridere per niente, non c’è scherzo, non c’è ironia. Sanno bene come costruire dei film, figuriamoci influenzare delle semplici persone.

Esistiamo noi : persone spontanee e divertenti, che si vaccinano perchè intelligenti e costa pure poco!
Esistono loro : quelli con il fazzoletto in testa, si quel fazzoletto che in effetti ti porta a ricordare quell’immagine del complottista con la stagnola in fronte. Tutti sappiamo chi sei, e ti evitiamo..sporco ebr..! Ops, sporco antivaccinista!
Un messaggio tremendo, e la cosa più assurda è la leggerezza con cui viene pronunciato.
Se siamo arrivati a fare propaganda nazista ad uno show di intrattenimento, direi che la coperta è molto molto corta e le opzioni stanno per terminare. Forse questa è, se proprio vogliamo, una nota positiva.

Commenta

Autore dell'articolo: GG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.