Trovato il corpo di Timothy Cunningham, scienziato CDC scomparso

Ricordate la storia dello scienziato del CDC che qualche mese fa si era sbilanciato sulla vaccinazione antinfluenzale e poco dopo è scomparso?

Se non ricordate, potete rileggere la sua storia qui.

Nella notte di giovedì, è stato ritrovato il suo cadavere nel fiume Chattahoochee. Era scomparso il 12 febbraio, dopo aver lasciato il lavoro dicendo di sentirsi poco bene. Il giorno prima di scomparire, Timothy aveva condiviso con la sua famiglia le preoccupazioni che lo attanagliavano, riguardanti il lavoro e cose personali.

Noi eravamo al corrente di alcuni problemi di cui ci aveva parlato sul lavoro, ed anche di alcuni problemi personali. Nel suo portafoglio abbiamo trovato tre cristalli, lui era un collezionista. Purtroppo, probabilmente non sapremo mai come il suo corpo sia finito nel fiume. ” Così si è espresso Micheal O’Connor della polizia di Atlanta.

Grazie all’esame dei denti è stato riconosciuto, perché le condizioni del suo corpo erano drastiche. È stato trovato a testa in giù da alcuni pescatori, che lo hanno visto da lontano in una zona che era difficilmente accessibile.

Questo invece il commento del Sergente Cortez Stafford dell’ Atlanta Fire Department :

” È stato ritrovato a faccia in giù, bloccato in una zona piena di fango. Chissà da quanto tempo si trovava lì, sicuramente un bel po’. “

Gli investigatori hanno tracciato le sue carte di credito e non è stato rilevato niente di sospetto. Causa della morte? Secondo la preliminare analisi del Coroner, è morto per annegamento.

Questo il comunicato, una piccola parte, del CDC, che ci racconta quanto Timothy fosse un valido elemento :

” Tim era un membro fondamentale della famiglia del CDC, il suo lavoro come epidemiologo non ha valore. Ha salvaguardato la salute di tutti gli americani con moltissimi sforzi. Era un team leader nella divisione di Sanità Pubblica, nella branchia della epidemiologia e sorveglianza. La sua ricerca si occupava di capire le differenze di salute in base alla propria etnia o condizione economica o località geografica. È stata una risorsa importante nel caso Ebola e nel caso Zika. Il suo impatto resterà non solo per tutto questo, ma anche per quello che ha fatto per i suoi colleghi.”

Circostanze della morte sospette, soprattutto per la sua denuncia di qualche mese fa, e perché aveva parlato anche alla polizia di alcune preoccupazioni riguardanti il lavoro. Proprio il giorno prima di scomparire, e quasi due mesi dopo il suo corpo viene ritrovato gonfio ed irriconoscibile in un fiume nella parte Nord di Atlanta.

Un grande abbraccio alla famiglia, sperando che possa risollevarsi per poi andare a fondo di questa vicenda, tutto tranne che archiviata.

Commenta

Autore dell'articolo: GG

Foto del profilo di GG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *