Undicenne muore di influenza : era vaccinato

Negli USA, un bambino di 11 anni muore dopo aver contratto l’influenza, ed era vaccinato. Quale sarà la risposta del mainstream? Ovviamente, vacciniamo di più!

 

Non ci sarebbe altro da aggiungere. Tutta la propaganda che va a farsi benedire, E fa molto male doverlo spiegare, provare a farlo capire, attraverso la morte di un bambino.

Luca Calanni, 11enne di Buffalo, si è spento nella giornata di sabato al Oishei Children’s Hospital.
Così funziona il cervello della maggior parte delle persone : è morto, era vaccinato -> colpa degli altri, lui era geneticamente predisposto a morire. Ma se fosse stato invece : è morto, non era vaccinato -> maledetti novax, vaccinandosi sarebbe sopravvissuto.

E poi la pratica, la realtà, ci dimostra che invece la vaccinazione non previene un bel nulla, anzi ricordo ancora uno studio letto grazie al Dr. Franchi, condotto in Australia nella stagione 2017, per cui addirittura la vaccinazione antinfluenzale avesse una efficacia negativa.

Alcune parole della madre, Ashley

“Luca era un bambino meraviglioso, amava giocare ed era un fantastico fratello, aveva 3 sorelle. Era anche un grande esperto di statistiche del rugby, le sapeva davvero tutte e sognava di andare alla Ohio University. Voglio che sia ricordato per questo, non voglio che si pensi a lui come uno dei tanti morti per influenza, non voglio che diventi una statistica. Lui era vaccinato, ed abbiamo fatto tutto il possibile per salvarlo.”

 

A differenza del mainstream, noi rimaniamo onesti. Possiamo dire al 100% che sia stata la vaccinazione ad ucciderlo? No. Possiamo dire che se non si fosse vaccinato sarebbe sopravvissuto? Può darsi, ma anche questo non è certo.
L’unica sicurezza, e dobbiamo ripeterlo, è che l’antinfluenzale fa più danni che altro, sono tante le persone che muoiono d’influenza, che siano vaccinate o meno. Senza voler scendere nel dettaglio per cui molte influenze non sono davvero influenze. Per cui, non è una discriminante.

Fa tanta rabbia dover spiegare che la vaccinazione non ti salva la vita, e per farlo dover usare esempi del genere.
Senza allarmismi senza cattiveria, c’è solo molta frustrazione.
Anche qui, parole al vento.

Riposa in pace Luca

Commenta

Autore dell'articolo: GG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.